Spec Ops: The Line

Spec Ops: The Line

Quando la guerra è una questione morale

Spec Ops: The Line è uno shooter in terza persona. Il gioco ti immerge in una guerra decisamente non convenzionale, in cui la storia ha un ruolo decisivo. È la metafora di una civiltà che muore, in cui la natura si rimpossessa di ciò che era suo e in cui la classe dirigente mente al popolo, lo tiene all'oscuro del destino che lo attende e pensa a salvare solo se stessa. Tu sei il capitano Walker, dell'esercito degli Stati Uniti, e con la tua squadra devi trovare e mettere in salvo i pochi sopravvissuti di una Dubai devastata da terribili tempeste di sabbia e ormai popolata di soli banditi. Visualizza descrizione completa

PRO

  • Third person shooter spettacolare
  • Alcuni elementi di grande originalità
  • Grafica e gameplay ottimi

CONTRO

  • A volte moralmente eccepibile

Eccellente
9

Spec Ops: The Line è uno shooter in terza persona. Il gioco ti immerge in una guerra decisamente non convenzionale, in cui la storia ha un ruolo decisivo. È la metafora di una civiltà che muore, in cui la natura si rimpossessa di ciò che era suo e in cui la classe dirigente mente al popolo, lo tiene all'oscuro del destino che lo attende e pensa a salvare solo se stessa. Tu sei il capitano Walker, dell'esercito degli Stati Uniti, e con la tua squadra devi trovare e mettere in salvo i pochi sopravvissuti di una Dubai devastata da terribili tempeste di sabbia e ormai popolata di soli banditi.

Ma Spec Ops: The Line è anche la storia di Konrad e dei suoi Dannati, che per puro dovere morale si infiltrano a Dubai per aiutare le persone ancora vive, e restando così in trappola. Ed è anche la storia di Walker, che con la sua Delta Force si infila in quell'inferno di sabbia per tirarne fuori i civili e i suoi camerati.

Le cutscene di Spec Ops: The Line sono di ottimo livello e dal grande impatto emotivo, complice anche un rigoroso doppiaggio in italiano. Il gameplay è piuttosto classico, e chi ha un po' di esperienza con altri FPS, Call of Duty ad esempio, prenderà confidenza con i comandi in un attimo.

La realizzazione grafica di Spec Ops: The Line è di spessore, anche se non rivoluzionaria. Il gioco si focalizza sul lavoro di squadra in multiplayer, ed il coordinamento tra commilitoni è imprescindibile se si vuole vincere. Da questo punto di vista ricorda Army of Two: Il Quarantesimo Giorno, che però si gioca in due, mentre nel caso di Spec Ops: The Line la squadra è ben più numerosa. Ma c'è anche un altro elemento che rende assimilabili i due titoli: le scelte morali che vanno compiute durante il gioco.

Gli sviluppatori di Spec Ops: The Line hanno fin dall'inizio voluto che questo elemento fosse fortemente presente. Rispetto al secondo episodio di Army of Two, però, le scelte hanno un'influenza emotiva sul giocatore, prima che delle conseguenze concrete. Questa peculiarità, inserita in un contesto forte ed intenso, diventa un elemento essenziale dell'esperienza di gioco, e conferisce un plus di grande originalità al già ottimo titolo.

Spec Ops: The Line è quindi un ottimo prodotto da ogni punto di vista. Può suscitare qualche dubbio etico, soprattutto perché le scelte davanti a cui si viene posti sono a volte atroci, ma da anni gli FPS hanno reso quotidiana la brutalità, e dunque, probabilmente, non se ne accorgeranno in molti.

Spec Ops: The Line

Download

Spec Ops: The Line